Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. 

Contattaci Ora info@ristrutturazionearoma.net tel: 3281081435

seguici su Facebook e Google +

 

ristrutturazione a Roma

ALTRI SERVIZI OFFERTI:

RISTRUTTURAZIONI A ROMA

MANUTENZIONI A ROMA

IMPIANTISTICA A ROMA

solo con GRUPPO CM,

CONTATTACI ORA:

Tel 3281081435  

Email gruppocmsrl@gmail.com

 

Accesso Utenti

Ricordami

       

L’arredamento con le piante è una delle tendenze di questa primavera 2017.Dalle classiche succulente, alle piante rampicanti passando per fusti più compatti, le piante stanno diventando sempre più le regine di casa. E dovremmo dire “per fortuna!” perché i vantaggi di tenere delle piante in casa sono innumerevoli.

 

Combattere il grigiume cittadino con dei verdi compagni di casa non può che rallegrare il nostro spirito. Spesso nelle grandi metropoli mancano delle oasi verdi dove rifugiarsi, molti la soluzione l’hanno trovata nelle mura domestiche. Una sedia in legno, un ambiente luminoso, una grande libreria, le nostre piante preferite e avremmo uno studio alternativo, alla moda e ogni giorno diverso. Perché le piante si trasformano e con loro l’ambiente circostante.

 

Infine ricordiamo che pochi hanno dei purificatori d’aria in casa, pur essendo gli appartamenti uno dei luoghi con il più elevato tasso di inquinamento! La presenza di piante sarà una soluzione naturale ed economica a questo problema.

 

Vediamo ora le piante più adatte per ogni ambiente, i vasi perfetti e un loro corretto posizionamento in casa.

 

Le succulente, i classici cactus per intenderci, sono perfetti per ogni stanza della nostra casa, basta che sia luminosa e secca. Eviteremo quindi la stanza da letto e il bagno. Con le succulente potremmo creare composizioni di valore, usando vasi di vetro pendenti ad esempio sarà semplice arredare la cucina, la sala da pranzo e addirittura il piano cottura.

 

Faremo uso di vasi di terracotta invece nel caso le volessimo posizionare sul balcone. Ricordiamoci di mettere sempre un sottovaso, preferibilmente in plastica, così da non rovinare il pavimento ed evitare spiacevoli macchie di umidità.

 

Le piante rampicanti, quali l’edera, sempre votate all’esterno, stanno guadagnando terreno anche all’interno delle abitazioni. Spesso le possiamo trovare su un muro in salotto o in un finto quadro in studio per composizioni sempre più artistiche e fantasiose. Perfetta per putrelle e scale sospese queste piante non hanno bisogno di cautele particolari e si rivelano un ottimo motivo di arredamento.

 

Venendo a piante più strutturate invece, che possano arredare da sole una stanza, ricordiamoci che una loro corretta scelta è fondamentale sia per motivi biologici che strutturali. Dovranno essere piante non bisognose di eccessiva luce e adatte a crescere in vaso. Validi esempi sono il Benjamin e l’Avocado. La prima la classica pianta da appartamento ma lenta a crescere, la seconda più delicata ma basta un seme per assicurarsi una pianta stupenda. In entrambi i casi si consiglia un vaso di terracotta che faccia respirare il terriccio.

 

Essendo una tipologia di vaso molto pesante è meglio comprare un sottovaso con le ruote così da non rovinare il pavimento con macchie di umidità. Sì siete già in ansia per le vostre piante perché non sapete se resisteranno quando non ci siete! Non vi preoccupate non c’è bisogno di chiamare un giardiniere o di farvi installare un impianto di irrigazione dal vostro idraulico! Prendete una bottiglia di plastica, riempitela con acqua poca calcarea e infilatela in verticale nel vaso. Irrigherà gradualmente la vostra pianta anche quando non ci siete!